PRIMO CONGRESSO LEGACOOP ROMAGNA

13 novembre 2014 | Cinema City | Ravenna

Occupazione

Occupazione: la crisi si fa sentire

I dati relativi all'occupazione nel 2013 presentavano ancora risultati confortanti per la cooperazione di Legacoop Romagna. Preoccupa il presente, segnato da una crisi economica profonda che purtroppo comporta consistenti difficoltà.

Prevalgono i contratti stabili

È pari al 65% l'occupazione regolata da contratti a tempo indeterminato, dato che dà prova di quanto le cooperative prediligano rapporti di lavoro continuativi, che garantiscono maggiore sicurezza ai lavoratori.

Il valore aggiunto

La solidarietà del movimento cooperativo

Le elargizioni solidaristiche delle cooperative associate sono rivolte principalmente a iniziative di carattere culturale e artistico, a cui seguono eventi sportivi e iniziative sociali. I due settori che destinano più risorse in tale ambito, sono quello delle Costruzioni e delle cooperative Sociali.

Lavoro e sostenibilità

La cooperazione di Legacoop Romagna è da sempre molto attenta alla salute dei propri lavoratori e alla conciliazione dei tempi, per rendere il lavoro più sostenibile. Gli interventi di maggior rilievo in tal senso sono la formazione continua, l’assistenza sanitaria integrativa e la flessibilità oraria, a cui si stanno affiancando altre soluzioni.


Codice Etico

Sin dalla costituzione Legacoop Romagna si è dotata di un codice etico, uno strumento con cui l'Associazione si impegna a interpretare i principi ispiratori della cooperazione sia internamente alla propria struttura, sia verso l'esterno e con le imprese associate.

In primo piano

Il ruolo fondamentale delle donne

In linea con i dati passati, anche nel 2013 la maggior parte degli occupati è di sesso femminile. Supera infatti il 56% del totale la percentuale di lavoratrici donne nella occupate nelle cooperative associate.


La Comunicazione di Legacoop Romagna

Il processo di creazione di Legacoop Romagna è stato affiancato da una strategia che ha puntato a valorizzare il lavoro svolto dai singoli territori e il buon patrimonio di reputazione costruito nei confronti dei diversi pubblici e portatori di interesse. La nuova immagine, il logo e il payoff (“dalla parte delle cooperative”) sono stati il punto di partenza di un progetto che partendo dall’ufficio stampa si articola in un mensile cartaceo interamente a colori spedito a 4.500 opinion leader ("La Romagna Cooperativa"), il sito web www.legacoopromagna.it, una presenza diffusa sui social network (Facebook, Youtube e Twitter in primis) e la rubrica televisiva “Legacoop TV”. Legacoop promuove inoltre la Settimana del Buon Vivere, grande evento sul benessere equo e sostenibile.